Emergenza Coronavirus – Comunicazione del Sindaco 14.05.2020

Foto articolo

20^ COMUNICATO DEL SINDACO

Care concittadine e cari concittadini, mi sono stati ufficialmente comunicati sei nuovi casi di positività al contagio da Coronavirus e che hanno sviluppando l’affezione denominata COVID-19.

Da quanto è dato sapere, le persone risultate positive sarebbero in buone condizioni e sono attualmente in struttura sanitaria; anche questi nuovi casi sono riferibili ad una procedura di screening in ambito ristretto e quindi è necessario che il dato riferito sia considerato in questo contesto specifico che non attiene la generalità del nostro Comune.

Siamo vicini a queste persone e seguiamo con costanza ed attenzione l’evolversi della situazione.

È con grande rammarico che devo inoltre comunicare che una persona già segnalata come positiva è deceduta, salgono quindi complessivamente a sette i decessi di persone affette da COVID-19.

Giova comunque ricordare che dall’inizio dell’epidemia i guariti sono complessivamente sei.

A seguito degli ultimi accadimenti i casi complessivamente segnalati risultano essere 75, mentre i casi ad oggi attivi sul territorio comunale ammontano complessivamente a 62.

È iniziata una nuova fase di gestione dell’epidemia, con l’introduzione di alcune regole un po’ meno limitative delle libertà individuali, queste misure non devono indurre a ritenere che il pericolo sia passato, anzi, ci accingiamo ad affrontare una serie di situazioni in cui la curva dei contagi potrebbe tornare, purtroppo, a salire. L’andamento favorevole o meno dipenderà principalmente dall’aderenza stretta alle regole di distanziamento sociale e di prevenzione da parte di ciascuno di noi.

Raccomando, quindi, con vigore il rispetto delle ormai note regole di comportamento e di distanziamento sociale attendendo fiducioso, insieme a tutti voi, anche le immancabili buone notizie che, sono certo, andranno oltre le sei guarigioni già annunciate e che ci garantiranno una visione più serena del prossimo futuro.

La situazione è strettamente monitorata, tuttavia siamo tutti chiamati alla collaborazione sociale e ad esercitare, al massimo grado, la responsabilità personale per scongiurare la diffusione del virus.

IL SINDACO
Sergio  Erculiani