Enti pubblici vigilati

Torna all'indice
Riferimenti Normativi


Articolo 22, comma 1, lettera a – Articolo 22 , comma 2, 3 – Obblighi di pubblicazione dei dati relativi agli enti pubblici vigilati, e agli enti di diritto privato in controllo pubblico, nonché alle partecipazioni in società di diritto privato

Regione sociale e Sito WebAZIENDA SOCIALE CENTRO LARIO E VALLI
Sede Legale: Via Lusardi, 26 – 22017 MENAGGIO (CO)
Sede Operativa : Via A Porlezza, 10 – 22018 PORLEZZA (CO)
P. IVA : 02945720130
CODICE ATECO 2007: 85.3 assistenza sociale, codice ISTAT 881000
Capitale sociale: euro 100.000,00;
Data di costituzione della società 13/1/2006
Durata della società 13/1/2016
Entità, funzioni attribuite e attività svolte in favore dell’amministrazione
o attività di servizio pubblico affidate
Esercizio di funzioni socio assistenziali, socio educative e socio sanitarie, la gestione dei servizi alla persona a prevalente carattere sociale, in relazione alle competenze istituzionali degli enti consorziati
Misura della partecipazione dell’amministrazione 11,89%
Durata dell’impegno fino al 31/12/2050
Onere complessivo gravante sul bilancio dell’amministrazioneAnno 2012: 207.123,32
Anno 2013: 201.242,39
Anno 2014: 231.761,30
Numero dei rappresentanti dell’amministrazione negli organi di governo e trattamento economico complessivo a ciascuno di essi spettanten.1 Bruno Giordano: nessun trattamento economico
Risultati di bilancio degli ultimi tre esercizi finanziariRisultato di esercizio 2011: € 0
Risultato di esercizio 2012: € 1.242 
bilancio 2012 azienda sociale.pdf e risultato esercizi.xls
Risultato di esercizio 2013: € 663
Incarichi di amministratore della società e relativo trattamento economico complessivoMario Colombo Presidente: nessun trattamento economico
Bruno Giordano Consigliere: nessun trattamento economico
Bernasconi Rina Consigliere: nessun trattamento economico
Saltarel Bruna Consigliere: nessun trattamento economico
Sgroni Walter Consigliere: nessun trattamento economico
Giuseppe De Marchi Consigliere: nessun trattamento economico
Botta Sonia Consigliere: nessun trattamento economico
Bonacina Mario Consigliere: nessun trattamento economico
AltroComuni che aderiscono e percentuale di adesione di ognuno:
Argegno 1,79%
-Bene Lario 0,88%
-Blessagno 0,72%
-Carlazzo 7,80%
-Casasco Intelvi 1,07%
-Castiglione 2,27%
-Cavargna 0,81%
-Cerano Intelvi 1,48%
-Claino con Osteno 1,53%
-Colonno 1,53%
-Corrido 2,09%
-Cusino 0,68%
-Dizzasco 1,60%
-Grandola ed Uniti 3,52%
-Griante 1,93%
-Laino 1,41%
-Lanzo Intelvi 3,74%
-Lenno 4,95% -Menaggio 8,67%
-Mezzegra 2,79%
-Ossuccio 2,68 %
-Pellio Intelvi 2,58%
-Pigra 0,81%
-Plesio 2,29%
-Ponna 0,73%
-Porlezza 11,89%
-Ramponio V. 1,15%
-Sala Comacina 1,70%
-S. Bartolomeo V. Cavargna 3,03%
-S. Fedele Intelvi 4,45%
-S. Nazzaro V. C. 1,09%
-S. Siro 5,02%
-Schignano 2,61%
-Tremezzo 3,61%
-Val Rezzo 0,56%
-Valsolda 4,54%
Regione sociale e Sito WebAUTORITA’ DI BACINO LACUALE CERESIO PIANO E GHIRLA
Via Fusina, 17 – 22060 Campione D’Italia (CO)
C.F. : 95079130134
Data di costituzione della società 13/03/2013
Durata della società indefinita ovvero fino all’eventuale scioglimento disposto dalla Regione Lombardia o determinato da una decisione dell’assemblea assunta a maggioranza qualificata.
Entità, funzioni attribuite e attività svolte in favore dell’amministrazione
o attività di servizio pubblico affidate
L’ Autorità individuata dalla Legge quale strumento per l’esercizio associato delle funzioni degli enti locali in materia di demanio lacuale esercita in particolare: Il rilascio delle concessioni per l’utilizzo del demanio lacuale e dei relativi porti interni, ivi inclusi l’accertamento e la riscossione dei relativi canoni ed indennizzi, la vigilanza e controllo, in via prioritaria tramite la Polizia Demaniale – Locale di Campione d’Italia, la tutela e la difesa amministrativa e giudiziale delle aree da violazioni ed abusi, la rimozione delle occupazioni abusive, relitti e rifiuti, la manutenzione delle strutture per la navigazione e la fruizione del demanio; Il rilascio delle autorizzazioni, in accordo con le autorità competenti e gli enti interessati, per le manifestazioni nautiche di interesse comunale e gli spettacoli pirotecnici ed altri analoghi, ai sensi dell’art. 91 del D.P.R. n. 631/1949 (Regolamento per la navigazione interna); Il rilascio delle autorizzazioni per le manifestazioni nautiche su tutte le acque interne navigabili, in eventuale accordo con le Provincie e/o Enti delegati nonché le autorità competenti e gli enti interessati, ai sensi dell’art. 91 del D.P.R. n. 631/1949 ( Regolamento per la navigazione interna), ad eccezione di quelle di interesse di un solo comune; la promozione di tutte le iniziative utili a favorire una gestione a livello di bacino lacuale delle argomentazioni legate al demanio delle acque, alla navigazione interna e allo sviluppo delle attività a queste collegate, in riferimento altresì a dinamismi di supporto ad attività sociali, culturali, e ludiche comunque finalizzate all’utilizzo e alla valorizzazione delle aree demaniali secondo gli indirizzi stabiliti dall’Assemblea dell ‘Ente; lo svolgimento di ogni attività collaterale o collegata con lo scopo principale. Tra queste l’Ente si impegna a favorire la promozione turistica finalizzata alla valorizzazione dei bacini lacuali ed alle aree circostanti; la eventuale gestione, per affidamento degli Enti partecipanti o di altri Enti, di altri servizi e funzioni; di eseguire qualsiasi attività che abbia relazione o attinenza con lo scopo sociale e che sia comunque ritenuta utile per il miglior raggiungimento della finalità sociali; la possibilità di costituire od assumere partecipazioni in società o Enti aventi scopi analoghi od affini a quelli della Autorità, per lo svolgimento di attività collaterali o complementari all’attività principale per le quali sia opportuna l’associazione con altri soggetti pubblici o privati; Inoltre l’Autorità, per i comuni associati, attua, anche in qualità di stazione appaltante, il programma degli interventi regionali sul demanio delle acque interne di cui all’art. 12 della Legge con rilascio del preventivo parere che i comuni non associati devono ottenere prima di procedere alla realizzazione ei relativi interventi. L’ Autorità può inoltre gestire attività non autoritative purché in regime di equilibrio tra costi e ricavi, e comunque senza aggravi, nemmeno indiretti, a carico della Regione (ai sensi dell’art. 48, c.11, della Legge).
Misura della partecipazione dell’amministrazione 12,58%
Durata dell’impegno fino al 31/12/2050
Onere complessivo gravante sul bilancio dell’amministrazioneAnno 2012: € 0
Anno 2013: € 0
Anno 2014: € 0
Numero dei rappresentanti dell’amministrazione negli organi di governo e trattamento economico complessivo a ciascuno di essi spettanten.1 Sergio Erculiani: nessun trattamento economico
Risultati di bilancio degli ultimi tre esercizi finanziariAnno 2012: Pareggio
Anno 2013: Pareggio
Anno 2014: Pareggio
Incarichi di amministratore della società e relativo trattamento economico complessivo 
Porlezza: Sergio Erculiani (Presidente)
Porto Ceresio: Armando Gosetti (Componente CdA)
Lavena Ponte Tresa: Elios Anselmi (Componente CdA)
AltroPercentuale di adesione di ogni Comune:
-Campione d’Italia 6,46%
-Carlazzo 7,66%
-Claino con Osteno 15,58%
-Porlezza 12,58%
-Valsolda 17,05% -Bene Lario 1,70%
-Brusimpiano 10,57%
-Lavena Ponte Tresa 6,63%
-Porto Ceresio 11,13%
-Valganna 10,63%
SOCIETA’Pareggio di Bilancio raggiunto nell’ultimo triennioPareggio di Bilancio non raggiunto nell’ultimo triennioPerdite registrateNote
AZIENDA SOCIALE CENTRO LARIO E VALLIX   
AUTORITA’ DI BACINO LACUALE CERESIO PIANO LAGHI GHIRLAx   
Ultima modifica: 14 Settembre 2020, 14:03