Informazioni ambientali

Torna all'indice
Riferimenti Normativi


Dlgs 33/2013 – Articolo 40 – Pubblicazione e accesso alle informazioni ambientali
1. In materia di informazioni ambientali restano ferme le disposizioni di maggior tutela già previste dall’articolo 3-sexies del decreto legislativo 3 aprile 2006 n. 152, dalla legge 16 marzo 2001, n. 108, nonché dal decreto legislativo 19 agosto 2005 n. 195.
2. Le amministrazioni di cui all’articolo 2, comma 1, lettera b), del decreto legislativo n. 195 del 2005, pubblicano, sui propri siti istituzionali e in conformità a quanto previsto dal presente decreto, le informazioni ambientali di cui all’articolo 2, comma 1, lettera a), del decreto legislativo 19 agosto 2005, n.195, che detengono ai fini delle proprie attività istituzionali, nonché le relazioni di cui all’articolo 10 del medesimo decreto legislativo. Di tali informazioni deve essere dato specifico rilievo all’interno di un’apposita sezione detta «Informazioni ambientali».
3. Sono fatti salvi i casi di esclusione del diritto di accesso alle informazioni ambientali di cui all’articolo 5 del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 195.
4. L’attuazione degli obblighi di cui al presente articolo non è in alcun caso subordinata alla stipulazione degli accordi di cui all’articolo 11 del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 195. Sono fatti salvi gli effetti degli accordi eventualmente già stipulati, qualora assicurino livelli di informazione ambientale superiori a quelli garantiti dalle disposizioni del presente decreto. Resta fermo il potere di stipulare ulteriori accordi ai sensi del medesimo articolo 11, nel rispetto dei livelli di informazione ambientale garantiti dalle disposizioni del presente decreto.

ANALISI ACQUE:

CALENDARIO MONITORAGGO E BALNEABILITA’ ACQUE 2020

ATS INSUBRIA

Analisi DICEMBRE 2018: 
Analisi_Acquedotto_DIC.2018.Comune_di_Porlezza.pdf

Analisi acqua fontana Cima e lavatoio Tavordo:

RDP6488_-_Fontana_Cima.pdf 

RDP._6491_-_Lavatoio_Tavordo.pdf

Analisi NOVEMBRE 2018: 

Analisi_Acquedotto_del_Comune_di_Porlezza_NOV.pdf

ottobre_2018.pdf13.9.2018.pdf7.8.2018.pdf4.7.2018.pdf
13.6.2018.pdf17.5.2018.pdf10.4.2018.pdf26.3.2018.pdf
21.2.2018.pdf18.1.2018.pdf  
    
29.12.2017.pdf 8-11-2017.pdf 04.10.2017 2.8.2017
Giugno 2017.pdf Marzo 2017 Febbraio 2017 
    
1.12.201610.11.20168.6.2016 

FATTORI INQUINANTI, MISURE INCIDENTI SULL’AMBIENTE E RELATIVE ANALISI DI IMPATTO, MISURE A PROTEZIONE DELL’AMBIENTE, STATO DELLA SALUTE E SICUREZZA UMANA:

LINK AL SITO A.R.P.A. (Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente)


AMBIENTE RELAZIONE SULL’ATTUAZIONE DELLA LEGISLAZIONE:


PIATTAFORMA ECOLOGICA:

Informazioni in merito alla piattaforma ecologica: 

NUMERO DI TELEFONO PER PRENOTAZIONE CONFERIMENTO RIFIUTI 331/5680485

PER ALTRE INFO CONSULTARE LA PAGINA DEDICATA PIATTAFORMA ECOLOGICA DI PORLEZZA

Le Utenze Domestiche (ovvero privati cittadini), che vogliono conferire i propri rifiuti presso la piattaforma ecologia, devono essere muniti della CRS (Carta Regionale dei Servizi) che dovrà essere presentata all’operatore preposto al controllo.

Le Utenze Domestiche (ovvero privati cittadini), che vogliono conferire i propri rifiuti presso la piattaforma ecologia utilizzando un automezzo intestato ad una Ditta, dovranno essere in possesso di apposita autorizzazione rilasciata dall’Ufficio Tecnico del Comune di Porlezza nella quale dovranno essere indicati:
– nominativo, codice fiscale, dati della carta di identità, indirizzo di residenza del cittadino che conferisce i rifiuti;
– la targa del veicolo ed il nominativo della Ditta a cui lo stesso è intestato.
Si informa, inoltre, che questa modalità potrà essere utilizzata dal singolo cittadino per trasportare rifiuti ingombranti di sua proprietà non eccedenti la quantità di trenta chilogrammi o di trenta litri come stabilito dall’art. 4bis del D.Lgs 152/2006.

Le Utenze non Domestiche (ovvero le attività commerciali, industriali, professionali e produttive in genere, enti ecc.) potranno conferire i rifiuti, derivanti dall’esercizio della propria attività, presso la piattaforma ecologica previa presentazione di apposita Tessera Identificativa che sarà rilasciata ad ogni singola utenza, dalla Comunità Montana.

Ultima modifica: 6 Luglio 2024, 13:23